Ricerca

























avvocati_domiciliatari_diritto_civile.jpg
mod_vvisit_counterVisite Oggi74
mod_vvisit_counterDal 12/06/0911476675

domiciliazioniprevprof.jpg

 CERCA IN QUESTO SITO

Ricerca personalizzata
Davanti al Giudice di Pace senza avvocato fino a 1100 Euro

E’ divenuto legge il mini decreto Giustizia Civile: le cause dinanzi al GdP fino a 1100 euro senza avvocato.

 la competenza del giudice di pace

il regolamento facoltativo e necessario di competenza

Raddoppia il limite di valore entro il quale si può stare in giudizio senza avvocato davanti al giudice di pace.  Questa una delle novità più importanti del decreto legge 212/2011 recante «Disposizioni urgenti per l'efficienza della giustizia civile» approvato definitivamente dal senato il 15 febbraio 2012.
Le parti potranno stare in giudizio senza difensore dinanzi al giudice di pace nelle cause di valore fino a 1.100 euro e sempre nei procedimenti di fronte al Gdp arriva un tetto per le spese di giudizio che è pari al valore della domanda Qualora il decreto divenga legge, per tutte le cause di valore non superiore a 1.100 euro (attualmente il limite è di 516,46 euro) chiunque potrà ricorrere al giudice di pace in modo autonomo, senza bisogno di farsi assistere da un legale.
La legge varata dal senato interviene sul codice di procedura civile stabilendo che nelle cause davanti al giudice di pace le spese, competenze e onorari liquidati dal giudice non possono superare il valore della domanda.

La nuova legge nel percorso parlamentare ha visto eliminare la parte dedicata al sovraindebitamento delle famiglie e delle piccole imprese. Una parte cui verrà dedicato un apposito disegno di legge, mentre alcune disposizioni sul fallimento civile sono già contenute nella legge 3/2012.
Una disposizione riguarda i magistrati onorari e stabilisce che i giudici onorari e i vice procuratori onorari il cui mandato è scaduto il 31 dicembre 2011 nonché i giudici di pace il cui mandato scade entro il 31 dicembre 2012 (per i quali non è consentita un'ulteriore conferma), sono ulteriormente prorogati nell'esercizio delle rispettive funzioni a fare data dal 1º gennaio 2012, fino alla riforma organica della magistratura onoraria e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2012. Sempre in termini di proroghe, il provvedimento in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale stabilisce che nelle società a responsabilità limitata, i collegi sindacali nominati entro il 31 dicembre 2011 rimangono in carica fino alla scadenza naturale del mandato deliberata dall'assemblea che li ha nominati. Una disposizione che si incrocia con le norme in materia di collegi contenute nel dl semplifica Italia (5/2012).





Segnala su OK Notizie!Reddit!Del.icio.us! Facebook!
 

 CERCA ANCORA IN QUESTO SITO

Ricerca personalizzata
Previdenza Professionisti | Diritto Penale | Diritto Amministrativo | Diritto di Famiglia