Ricerca

























avvocati_domiciliatari_diritto_civile.jpg
mod_vvisit_counterVisite Oggi659
mod_vvisit_counterDal 12/06/0911070491

domiciliazioniprevprof.jpg

 CERCA IN QUESTO SITO

Ricerca personalizzata
CCNL metalmeccanici artigiani

● Fonti di riferimento

c.c.n.l. 16 giugno 2011


● Parti stipulanti 

Confartigianato/Autoriparazione, Confartigianato/Metalmeccanica di produzione, Confartigianato/Impianti, Confartigianato/Orafi, Confartigianato/FENA ODI, CNA Produzione, CNA Installazione impianti, CNA Servizi alla comunità/autoriparazione, CNA Artistico e tradizionale, CNA Benessere e sanità, CASARTIGIANI, CLAAI e Federazione italiana metalmeccanici (FIM-CISL), Federazione impiegati operai metallurgici (FIOM-CGIL), Unione italiana lavoratori metalmeccanici (UILM-UIL)


● Decorrenza e durata

1° gennaio 2010 – 31 dicembre 2012


● Campo di applicazione

1) Laboratori od officine appartenenti tradizionalmente al settore metalmeccanico, destinati alla lavorazione e produzione dei metalli nonché costruzioni di manufatti nei quali le parti metalliche richiedono la maggiore quantità di lavoro; lavorazioni artistiche eseguite sui metalli e leghe di metalli non pregiati; ai laboratori ed officine tradizionalmente considerati affini ai metalmeccanici;

2) Modellerie metalliche, fonderie di seconda fusione e di leghe leggere, come ad esempio: fonderie di bronzo, fonderie di seconda fusione di ghisa, di metalli non ferrosi e di leghe leggere, fabbricazione di ogni tipo di modello per fonderie, laboratori galvanici;

3) Imprese di installazione, riparazione e manutenzione di impianti meccanici, idraulici, termici, di condizionamento, idro-termo-sanitari anche realizzati con l'impiego di tubazioni e/o componenti e/o materiali non metallici, elettrici, telefonici, di reti/linee elettriche e/o telefoniche e/o telematiche, di sollevamento di cose e/o persone, radio-televisivi, elettrodomestici, a gas, antincendio ed affini o similari;

4) Imprese operanti nei settori dell'assistenza, manutenzione e riparazione dei veicoli, di cui alla legge 122/92, come ad esempio: carrozzeria, meccanica-motoristica, elettrauto, gommisti, centri di revisione, autolavaggi, installatori e manutentori di sistemi di autotrazione alimentati a GPL e metano, riparatori moto e cicli, soccorso stradale;

5) Imprese di produzione, installazione, manutenzione e riparazione di apparecchiature elettroniche;

6) Produzione, e relativa installazione, di manufatti composti prevalentemente da metalli per allestimento di stand, punti vendita, negozi, mostre e fiere, con la realizzazione dei relativi impianti per l'illuminazione e relative parti grafiche;

7) Produzione, e relativa installazione, di manufatti composti prevalentemente da metalli e relative strutture portanti, per impianti pubblicitari da interno e da esterno (insegne luminose e non, targhe, cartellonistica, segnaletica, ecc.).

 

 

INQUADRAMENTO DEI LAVORATORI

 

Categoria

Qualifica

Declaratorie contrattuali 

     

Impiegati con funzioni direttive

Settore meccanica di produzione

Lavoratori che, oltre alle caratteristiche indicate nella declaratoria della 2a categoria e a possedere notevole esperienza acquisita a seguito di prolungato esercizio delle funzioni, siano preposti ad attività di coordinamento della produzione fondamentale dell'impresa o che svolgono attività di alta specialità e importanza ai fini dello sviluppo e della realizzazione degli obiettivi aziendali.

Lavoratori che, sulla base delle sole direttive generali, realizzano nell'ambito del loro campo di attività studi di progettazione o di pianificazione operativa per il conseguimento degli obiettivi aziendali provvedendo alla loro impostazione e al loro sviluppo, realizzandone i relativi piani di lavoro, ricercando, ove necessario, sistemi e metodologie innovative e, se del caso, coordinando altri lavoratori.


2

Impiegati con funzioni direttive

Settore autoriparazioni

Lavoratori amministrativi che con specifica collaborazione, svolgono funzioni direttive o che richiedono particolare preparazione e capacità professionale, con discrezionalità di poteri e con facoltà di decisione e autonomia di iniziativa nei limiti delle sole direttive generali loro impartite.

Lavoratori che svolgono nell'ambito della loro attività e sulla base di indicazioni generali compiti di segreteria o assistenza raccogliendo e selezionando dati e notizie provenienti da varie fonti elaborandone sintesi e valutandoli per sistemare e completare in forma corretta e sintetica eventuali proposte di soluzione dei problemi in questione e svolgono compiti di collegamento fra l'impresa in cui operano ed enti esterni.

Lavoratori che, sulla base di indicazioni generali ed anche avvalendosi di procedure esistenti, provvedono nell'ambito della loro attività, alla elaborazione, analisi, controllo e verifica di fatti amministrativi, formulano sintesi di situazioni preventiva e consuntiva necessarie alla stesura di risultanze economiche e patrimoniali e, se del caso, contribuiscono all'adeguamento di metodi e procedure contabili.

Settore installazione di impianti

Lavoratori amministrativi che con specifica collaborazione, svolgono funzioni direttive o che richiedono particolare preparazione e capacità professionale, con discrezionalità di poteri e con facoltà di decisione ed autonomia di iniziativa nei limiti delle sole direttive generali loro impartite;

Lavoratori che svolgono nell'ambito della loro attività e sulla base di indicazioni generali compiti di segreteria o assistenza raccogliendo e selezionando dati e notizie provenienti da varie fonti e elaborandone sintesi e valutandoli per sistemare e completare in forma corretta e sintetica eventuali proposte di soluzione dei problemi in questione e svolgono compiti di collegamento fra l'impresa in cui operano ed enti esterni.

Lavoratori che, sulla base di indicazioni generali ed anche avvalendosi di procedure esistenti, provvedono nell'ambito della loro attività, alla elaborazione, analisi, controllo e verifica di fatti amministrativi, formulano sintesi di situazione preventiva e consuntiva necessaria alla stesura di risultanze economiche e patrimoniali e, se del caso, contribuiscono all'adeguamento di metodi e procedure contabili.


2 bis

Impiegati di concetto, operai specializzati (profili specifici)

Settore installazione di impianti

Lavoratori che oltre a possedere tutte le caratteristiche previste per la categoria inferiore, svolgono funzioni di coordinamento del processo produttivo nell'installazione degli impianti, con piena responsabilità e autonomia operativa nell'ambito di lavorazioni tecnologicamente molto avanzate.

I lavoratori che accederanno, con l'entrata in vigore del contratto, a tale categoria manterranno la normativa ex operai del C.C.N.L..

Settore meccanica di produzione

Lavoratori che, con le caratteristiche di cui al 3° punto della declaratoria del livello successivo, svolgono coordinamento e controllo di attività tecniche nell'ambito dell'impresa.

Lavoratori che, sulla base di istruzioni e metodologie in uso, anche con riferimento a documenti quali disegni o schemi equivalenti, effettuano nell'ambito del loro campo di attività, prove per il controllo delle caratteristiche chimiche, fisiche, tecnologiche, funzionali, dimensionali, di materiali o apparecchiature o loro parti, anche prodotte a serie, definendo le operazioni e le attrezzature e gli strumenti da utilizzare e le relative modalità di impiego e di rilevazione dei dati, interpretano ed elaborano i risultati e redigono, se necessario, la relazione tecnica e gli opportuni diagrammi e, se del caso, forniscono ad altri lavoratori l'opportuna assistenza per la scelta e la predisposizione degli strumenti o attrezzature.

Lavoratori che oltre a possedere tutte le caratteristiche previste dalla categoria inferiore, svolgono anche funzioni di coordinamento dell'intero processo produttivo nel settore della produzione, con piena responsabilità anche tecnica e autonomia operativa nell'ambito di lavorazioni tecnologicamente molto avanzate.

Lavoratori che, sulla base delle istruzioni o con riferimento a schemi esistenti, eseguono con tavole grafiche e/o con supporti elettronici CAD/CAB/CAE disegni costruttivi di particolari complessi o di sottogruppi di uno studio d'assieme o di apparecchiature o attrezzature di equivalente complessità definendo dimensioni, quote, materiali, tolleranze, mediante l'uso di tabellari e/o norme di fabbricazione e/o metodi di calcolo e/o archivi elettronici e normalmente preparando la relativa distinta dei materiali.

Lavoratori che effettuano la costruzione di apparecchiature e/o pannelli elettronici prototipici di impegnativa realizzazione e finalizzati ad un progetto complesso, per il rilievo e la traduzione di grandezze fisiche, o di comando.

Lavoratori che ricercano in base alla interpretazione di schemi elettrici, disegni, norme, schemi di progetto o sole indicazioni di massima, le caratteristiche funzionali e i comportamenti da impiegare, individuano le dimensioni di ingombro in relazione al tipo di impiego e di condizioni di esercizio.

Lavoratori che definiscono ed eseguono diverse operazioni necessarie alla realizzazione delle apparecchiature.

Lavoratori che effettuano il collaudo finale mediante l'impiego di strumentazione specifica (oscilloscopio, amplificatore, registratore, ecc.), verificando la funzionalità globale del prodotto, effettuano le successive riparazioni con ricerca guasti sulla parte elettronica.

Lavoratori che rilevano le eventuali incongruenze e collaborano con i tecnici sperimentatori per il superamento di difficoltà e per il miglioramento delle caratteristiche funzionali.

Lavoratori che oltre a possedere tutte le caratteristiche previste dalla categoria inferiore, svolgono anche funzioni di coordinamento dell'intero processo produttivo nel settore della produzione, con piena responsabilità anche tecnica ed autonomia operativa nell'ambito di lavorazioni tecnologicamente molto avanzate.

I lavoratori che accederanno, con la entrata in vigore del contratto, a tale categoria mantengono la normativa Parte prima - ex operai, Sez. I, del c.c.n.l.


Impiegati di concetto, operai specializzati

Settore autoriparazione

Lavoratori che oltre a possedere tutte le caratteristiche indicate per la categoria inferiore con scelta della successione delle operazioni dei mezzi e attrezzature, delle modalità di esecuzione e con l'interpretazione critica dei disegni e/o degli schemi funzionali, quando esistono, eseguono con autonomia operativa delle decisioni, interventi di elevato grado o complessità per l'individuazione e valutazione dei guasti e per la loro riparazione, assicurando il grado di qualità richiesto e/o le caratteristiche funzionali prescritte con il pieno utilizzo di apparecchiature idonee e banchi di prova, e ove richiesto ricercano e individuano sul catalogo dei ricambi particolari occorrenti, e/o coordinano e programmano gli interventi di altri lavoratori.

Lavoratori che, con specifica collaborazione, svolgono attività amministrative caratterizzate da adeguata autonomia operativa nei limiti dei principi, norme, procedure valevoli per il campo di attività in cui operano e che richiedono un diploma di scuola media superiore o corrispondente conoscenza ed esperienza.

Settore installazione di impianti

Lavoratori che, oltre a possedere i requisiti della 4° categoria, compiono in autonomia e perizia esecutiva, con lettura e interpretazioni critiche di disegni, schemi e progetti, complessi e con la conoscenza e nel rispetto delle normative tecniche e di legge, la costruzione, installazione e riparazione di impianti di elevato grado di difficoltà predisponendone la messa in servizio con delibera funzionale e con la realizzazione degli schemi funzionali (bozze); e/o coordinano e programmano altri lavoratori con competenze tecnico-pratiche gestendo gli stadi di avanzamento lavori e di materiali (documentazione relativa al magazzino e alle attività di cantiere).

Lavoratori che, con specifica collaborazione, svolgono attività amministrative, caratterizzate da adeguata autonomia operativa nei limiti dei principi, norme, procedure valevoli per il campo di attività in cui operano e che richiedono un diploma di scuola media superiore o corrispondente conoscenza ed esperienza.

Settore meccanica di produzione

Lavoratori che, oltre a possedere tutte le caratteristiche indicate per l'operaio specializzato (4a categoria) congiuntamente compiano operazioni su tutti gli apparati, apparecchiature e complessi stessi, svolgono normalmente le funzioni di guida e controllo, esercitando un certo potere di autonomia e di iniziativa per la condotta e i risultati delle lavorazioni;

Lavoratori che, con specifica collaborazione, svolgono attività amministrative caratterizzate da adeguata autonomia operativa nei limiti dei principi, norme e procedure valevoli per il campo di attività in cui operano e che richiedono un'adeguata esperienza lavorativa maturata nella stessa area amministrativa o diploma di scuola media superiore.

Lavoratori che eseguono tutte le operazioni di attrezzaggio, di preparazione e di scelta degli utensili, dell'impostazione dei parametri geometrici e tecnologici di lavorazione, di macchine a controllo numerico, e che tramite la lettura critica dei disegni e/o programmi, sanno intervenire sulla macchina, anche attraverso una programmazione di consolle multiassiale realizzando pezzi di elevata difficoltà.

Lavoratori che, con scelta della successione delle operazioni:

- dei mezzi e della modalità di esecuzione, con l'interpretazione critica dei disegni e/o schemi funzionali, eseguono qualsiasi intervento di elevato grado o complessità per l'individuazione e la valutazione dei guasti e per la loro riparazione su apparecchiature, anche a serie, e/o loro parti principali, assicurando il grado di qualità richiesto e/o le caratteristiche funzionali prescritte,

- delle modalità e dei mezzi di esecuzione, e con l'interpretazione critica del disegno, eseguono qualsiasi lavoro di elevato grado di difficoltà per il collaudo delle caratteristiche dimensionali di attrezzature, macchinario, parti anche di provenienza esterna, e se necessario, per i relativi posizionamenti e tracciature, avvalendosi di qualsiasi strumento di misura e valutando e segnalando le anomalie riscontrate,

- e delle modalità e dei mezzi di esecuzione, eseguono con l'interpretazione critica del disegno di qualsiasi lavoro di elevato grado di difficoltà in relazione al ristretto campo delle tolleranze agli accoppiamenti da realizzare ed al grado di finitura o per la costruzione su banco o su macchine operatrici non attrezzate, o per il montaggio di attrezzature o macchinario, o loro parti con eventuale delibera funzionale,

- dei mezzi di esecuzione, con l'interpretazione critica del disegno, eseguono qualsiasi lavoro di saldatura di elevato grado di difficoltà anche in riferimento a: esecuzione del lavoro in tutte le posizioni presenti nello specifico campo di attività del lavoratore (per es. sopra testa); cicli di prova prescritti da enti esterni o cicli di prova equivalenti; tolleranze riferite a larghezze, struttura, spessore, raggio di curvatura, penetrazione dei cordoni e loro passo,

- e delle modalità e dei mezzi di esecuzione, eseguono con la interpretazione critica del disegno anche costruttivo la costruzione di qualsiasi modello in legno di elevato grado di difficoltà con determinazione del disegno anche mediante calcolo dei dati e delle quote necessarie e con la costruzione dei calibri di controllo occorrenti,

- dei mezzi e delle modalità di esecuzione con l'interpretazione critica del disegno, eseguono qualsiasi lavoro di elevato grado di difficoltà per la formatura a mano con modelli o casse d'anima, forniscono, se necessario, indicazioni per modifiche da apportare ai modelli o alle casse d'anima e per la predisposizione di sagome di sostegno, tasselli, ecc., che nei lavori di fonderia artistica provvedono in autonomia alla conduzione del forno con conoscenza della composizione delle leghe ed effettuano inoculazioni in siviera e provini sulle leghe di fusione, in grado di eseguire lavori artistici con bassorilievi, getti di campane, ecc.,

Lavoratori che progettano e realizzano quadri elettrici e loro relative interconnessioni e carpenteria meccanica di supporto sulla base di una conoscenza approfondita delle caratteristiche della componentistica elettrica e meccanica, controllano il processo delle lavorazioni fornendo elementi necessari alla verifica della qualità degli apparati elettromeccanici eseguiti e gestiscono al contempo il magazzino e l'approvvigionamento dei materiali.

Lavoratori che progettano e realizzano schede elettroniche e loro relative interconnessioni anche a livello di prototipo sulla base di una conoscenza approfondita delle caratteristiche della componentistica, controllano il processo delle lavorazioni fornendo elementi necessari alla verifica della qualità delle apparecchiature eseguite e gestiscono al contempo il magazzino e l'approvvigionamento dei materiali.

Lavoratori che, in base alle istruzioni ed applicando procedure operative relative al sistema contabile adottato nell'ambito dello specifico campo di competenza, imputano, contabilizzano dati, sistemano, chiudono conti, anche elaborando situazioni preventive e/o consuntive anche con l'utilizzo di strumenti informatici.


4

Impiegati d'ordine, operai specializzati

Settore autoriparazione

Lavoratori che sulla base di indicazioni, disegni e/o schemi equivalenti procedono con specifica autonomia all'individuazione di guasti aventi carattere di variabilità e casualità ed eseguono (con l'ausilio delle attrezzature a disposizione) interventi di riparazione di elevata precisione e/o di natura complessa su complessivi e loro parti, assicurando il grado di qualità richiesto e le caratteristiche funzionali.

Lavoratori che sulla base di indicazioni, disegni o schemi equivalenti, cicli di lavorazione attrezzano opportunamente semplici macchine operatrici (torni, frese, rettifiche) e banchi prova eseguendo con elevata precisione lavori anche complessi di aggiustaggio e sistemazione di particolari occorrenti per interventi di riparazione.

Lavoratori che sulla base delle indicazioni, schemi e/o cicli di lavorazione e con pratica dei mezzi e metodi operativi eseguono lavori di saldatura (compresa quella su acciaio inossidabile) di natura complessa per l'aggiustaggio e la sistemazione di particolari occorrenti per la riparazione;

Lavoratori che, con specifica collaborazione, svolgono attività di semplice coordinamento e controllo di carattere amministrativo o attività esecutive di particolare rilievo rispetto a quelle previste per la categoria precedente.

Settore installazione di impianti

Lavoratori che, oltre a possedere i requisiti della 5° categoria, costruiscono con perizia e specifica autonomia un impianto, sulla base di indicazioni e/o disegni e/o schemi equivalenti; predispongono ed eseguono le ordinarie prove di funzionamento di impianti complessi con controllo dei relativi dispositivi di sicurezza.

Lavoratori che individuano ed effettuano riparazione di guasti e/o svolgono attività di semplice coordinamento di altri lavoratori.

Lavoratori che effettuano valutazioni sulla condotta e il risultato delle lavorazioni senza responsabilità relativa alla stima dei tempi.

Lavoratori che realizzano saldature in opera di particolare difficoltà.

Lavoratori che compilano una descrizione tecnica del lavoro svolto in cantiere.

Lavoratori che, con specifica collaborazione, svolgono attività di semplice coordinamento e controllo di carattere amministrativo o attività esecutive di particolare rilievo rispetto a quelle previste per la categoria precedente.

Settore meccanica di produzione

Lavoratori che compiono a regola d'arte e secondo le prescrizioni o indicazioni tecniche di lavorazione tutti i lavori la cui specialità o complessità richiedano: adeguate cognizioni tecnico pratiche e conoscenza interpretativa del disegno acquisite attraverso istituti professionali di Stato o titolo parificato e regolarmente riconosciuto oppure particolari capacità e abilità corrispondenti alle cognizioni tecnico pratiche conseguite mediante il necessario tirocinio o acquisite mediante la pratica esperienza nel lavoro.

Lavoratori che con specifica collaborazione, svolgono attività di semplice coordinamento e controllo di carattere amministrativo o attività esecutive di particolare rilievo rispetto a quelle previste per la categoria precedente.

Lavoratori che conducono una o più macchine operatrici attrezzate automatiche o semiautomatiche, o a trasferimento, o a teste multiple, sia tradizionali che a controllo numerico, e che eseguono tutti gli interventi necessari per l'impegnativa messa in fase delle attrezzature in funzione di ristrette tolleranze, l'impegnativa sostituzione di utensili e le relative registrazioni, l'adattamento dei parametri di lavorazione, e che siano in grado di programmare l'esecuzione di pezzi di normale difficoltà, effettuando ove previsto il controllo delle operazioni eseguite.

Lavoratori che provvedono alla preparazione e avviamento di macchine operatrici affidate ad altro personale richiedenti attrezzamenti di normale difficoltà, registrazioni e messe a punto, l'adattamento dei parametri di lavorazione, la scelta e predisposizione degli utensili e degli strumenti di misura, eseguendo i primi pezzi o assistendo gli addetti alla conduzione nell'esecuzione dei primi pezzi e fornendo le necessarie informazioni intervenendo durante la lavorazione per la correzione di eventuali anomalie.

Lavoratori che, sulla base delle indicazioni, disegni o schemi equivalenti, procedono alla individuazione dei guasti aventi carattere di variabilità e casualità ed eseguono interventi per la loro riparazione di elevata precisione e/o di natura complessa su apparecchiature anche a serie o loro parti, assicurando il grado di qualità richiesto e/o le caratteristiche funzionali prescritte.

Lavoratori che, sulla base di indicazioni o disegni, effettuano lavori di natura complessa per il controllo delle caratteristiche dimensionali di attrezzature, macchinario, parti anche di provenienza esterna, con la scelta e la predisposizione degli strumenti di misura segnalando eventuali anomalie.

Lavoratori che, sulla base di prescrizioni, metodi di analisi o di misurazione, capitolati, disegni o schemi equivalenti, eseguono prove di natura complessa per il controllo delle caratteristiche fisiche, chimiche e tecnologiche funzionali di materiali, apparecchiature o loro parti anche prodotte a serie con l'ausilio di strumenti e/o apparecchiature (senza l'effettuazione di una loro impegnativa predisposizione) rilevano e registrano i risultati ottenuti, confrontandoli con quanto previsto dalla documentazione fornita e segnalando le eventuali discordanze.

Lavoratori che, sulla base delle indicazioni o cicli di lavorazione o documenti di massima equivalenti o disegni ed avendo pratica dei processi utilizzati nella pratica operativa, effettuano, con la conduzione di impianti, interventi di natura complessa per manovre e regolazione dei parametri di lavorazione ricavando i dati necessari dalla lettura di strumenti o diagrammi al fine di ottenere le caratteristiche finali richieste dal processo.

Lavoratori che eseguono, sulla base di indicazioni, disegni o schemi equivalenti, lavori di elevata precisione e di natura complessa o per la costruzione su banco o su macchine operatrici non attrezzate, o per montaggio di attrezzature o macchinario o loro parti.

Lavoratori che, sulla base di indicazioni, disegni o schemi equivalenti, procedendo alle necessarie individuazioni dei guasti, eseguono lavori di elevata precisione e di natura complessa per l'aggiustaggio, la riparazione, la manutenzione e la messa a punto di macchine e di impianti, o per l'installazione, riparazione, controllo e messa in servizio di impianti elettrici o fluidodinamici.

Lavoratori che, sulla base di indicazioni o cicli di lavorazione o documenti di massima equivalenti o su disegni, ed avendo pratica dei mezzi e dei metodi utilizzati nella pratica operativa eseguono con la scelta dei parametri lavori di saldatura, di natura complessa in relazione alla difficoltà delle posizioni di lavoro in cui operano e/o alle prove previste per tali saldature, ivi compresa la saldatura su acciaio inossidabile.

Lavoratori che, sulla base di indicazioni e disegni, eseguono lavori di natura complessa per la costruzione di modelli in legno anche scomponibile o loro parti con la rilevazione dal disegno, anche mediante calcoli di quote correlate non indicate e con la costruzione dei calibri di controllo necessari.

Lavoratori che, sulla base di indicazioni o disegni o cicli di lavorazione o documenti di massima equivalenti ed avendo pratica dei mezzi e dei sistemi utilizzati equivalenti della pratica operativa, eseguono, provvedendo alla opportuna collocazione dei montanti, dei raffreddatori delle tirate d'aria e, se necessario, previa sagomatura delle armature, lavori di natura complessa per la formatura a mano con modelli o casse d'anima, con conoscenza dell'uso delle resine e agglomerati vari.

Lavoratori che, in base a precise istruzioni e documentazioni già esistenti disegnano con tavole grafiche e/o con supporti elettronici CAD/CAM particolari semplici di una costruzione o schemi di componenti già esistenti, riportando quotature e dati ricavati da tabellari o norme di lavorazione e, se del caso, corredano il disegno con la relativa distinta dei materiali (con il calcolo dei parametri per la determinazione dei costi) ovvero eseguono in lucido schemi funzionali, disegni di una costruzione, disegni di disposizione di apparecchiature o danno corretta veste formale a schizzi già completi.

Lavoratori specializzati che, sulla base di specifiche e di una conoscenza funzionale dei disegni elettrici e meccanici e/o degli schemi, eseguono apparati e/o parti componenti elettromeccanici con l'ausilio di strumenti di montaggio, di misura e di controllo, per i quali è richiesta la conoscenza delle relative specifiche d'uso e delle grandezze di misura ed effettuano al contempo la verifica della qualità degli apparati elettromeccanici eseguiti.

Lavoratori specializzati che, sulla base di specifiche e di una conoscenza funzionale degli schemi e/o disegni elettronici, eseguono apparecchiature anche prototipali, impianti elettronici, con l'ausilio di supporti computerizzati alla produzione e strumenti di misura e controllo per i quali è richiesta la conoscenza delle relative grandezze di misura ed effettuano al contempo la verifica della qualità delle apparecchiature eseguite.

Lavoratori che, in base a precise istruzioni e seguendo le procedure operative relative al sistema contabile, adottato nell'ambito del campo di competenza, rilevano, riscontrano, ordinano anche su modelli o secondo schemi preordinati, dati anche diversi, elaborando situazioni riepilogative o semplici computi o rendiconti, e se del caso, effettuano imputazioni di conto anche con l'utilizzo di strumenti informatici.


5

Impiegati d'ordine, operai qualificati

Settore autoriparazione

Lavoratori che sulla base di precise indicazioni eseguono interventi di normale difficoltà su complessivi o loro parti; riparazione o riattivazione di guasti a carattere ricorrente o comunque di lieve entità.

Lavoratori che sulla base di precise indicazioni eseguono con l'ausilio e l'utilizzo di adeguate attrezzature e macchinari d'uso lo stacco, il riattacco e l'eventuale sostituzione di particolari e/o complessivi e/o in affiancamento a lavoratori di categoria superiore a seconda della complessità dell'intervento.

Lavoratori qualificati che svolgono attività esecutive di natura amministrativa che richiedono in modo particolare preparazione e pratica di ufficio o corrispondente esperienza di lavoro.

Settore installazione di impianti

Lavoratori che, sulla base di dettagliate indicazioni e/o schemi e/o disegni e/o circuiti di semplice lettura:

- eseguono impianti mediante l'utilizzo di appropriate attrezzature e relative strumentazioni;

- scelgono materiali e strumentazioni necessari al lavoro che eseguono;

- misurano, dimensionano e assemblano i componenti di un impianto mediante le idonee tecniche di giunzione di normale difficoltà;

- eseguono normali lavorazioni del tubo a caldo e a freddo (piegatura, filettatura, ecc.);

- individuano ed effettuano riparazioni di guasti di facile rilevazione e di normale difficoltà;

- effettuano la manutenzione degli impianti, con il possesso, ove le vigenti norme di legge lo richiedano, del certificato di abilitazione o patentino rilasciato dagli organi competenti;

- effettuano prove di combustione e rendimento delle apparecchiature bruciatori;

- qualora necessario compilano bolle di accompagnamento e analoghe documentazioni.

Lavoratori qualificati che svolgono attività esecutive di natura amministrativa che richiedono in modo particolare preparazione e pratica di ufficio o corrispondente esperienza di lavoro.

Settore meccanica di produzione

Lavoratori qualificati che, sulla base di dettagliate indicazioni, che svolgono attività esecutive di normale difficoltà richiedenti essenziali cognizioni tecnico-pratiche inerenti all'interpretazione del disegno, alle caratteristiche e alle tecnologie dei materiali, acquisite attraverso Istituti Professionali di Stato triennali o titolo parificato e regolarmente riconosciuto, ovvero acquisite mediante tirocinio o la pratica esperienza nel lavoro.

Lavoratori qualificati che svolgono attività esecutive e di natura amministrativa che richiedono in modo particolare preparazione e pratica di ufficio o corrispondente esperienza di lavoro.

Lavoratori che conducono una o più macchine operatrici, automatiche e semiautomatiche attrezzate, a teste multiple o a trasferimento, sia tradizionali che a controllo numerico e che eseguono impegnative sostituzioni di utensili e le relative registrazioni effettuando ove previsto il controllo delle operazioni eseguite con idonei strumenti.

Lavoratori che effettuano anche su linee di montaggio, interventi di normale difficoltà, su apparecchiature a serie o loro parti per la riparazione di guasti aventi carattere di ricorrenza.

Lavoratori che effettuano, anche su linee di montaggio, sulla base di prescrizioni, schede, disegni, lavori di normale difficoltà di esecuzione con l'ausilio di strumenti elettrici, predisposti e/o strumenti meccanici non preregolati e/o preregolati per il collaudo di apparecchiature a serie o loro parti per la individuazione di anomalie o per l'opportuna segnalazione.

Lavoratori che sulla base di prescrizioni specifiche, disegni, metodi definiti di analisi o di misurazione eseguono, con l'ausilio per la loro predisposizione e/o strumenti elettrici predisposti e/o strumenti meccanici preregolati, prove di normali difficoltà per il controllo delle caratteristiche fisiche, chimiche, tecnologiche di materiali, apparecchiature e loro parti anche prodotte a serie, registrando i dati e segnalando le eventuali discordanze.

Lavoratori che, sulla base di dettagliate indicazioni o cicli di lavorazione o documenti equivalenti, conducendo impianti, effettuano manovre di normale difficoltà per la regolazione dei parametri di lavorazione.

Lavoratori che sulla base di dettagliate indicazioni o cicli di lavorazione e/o disegni eseguono lavori di normale difficoltà per la costruzione su banco o su macchine operatrici normalmente non attrezzate o per il montaggio di attrezzature a macchinario o loro parti.

Lavoratori che, sulla base di dettagliate indicazioni e/o disegni eseguono, con l'individuazione di semplici guasti di facile rilevazione, lavori di normale difficoltà di esecuzione per l'aggiustaggio, la riparazione e la manutenzione di macchine o impianti elettrici di luce o forza motrice o fluidodinamici.

Lavoratori che, sulla base di dettagliate indicazioni o cicli di lavorazione o disegni eseguono saldature ad arco e/o ossiacetileniche, T.I.G. e M.I.G. di normale difficoltà.

Lavoratori che su istruzioni o informazioni anche ricavabili da disegni o schemi equivalenti, provvedono alle varie operazioni per l'imballaggio in casse o in gabbie di attrezzature, macchinari, prodotti o loro parti, costruendo e stabilendo l'opportuna collocazione di tiranti, sostegni, ancoraggi in legno, necessari secondo le specifiche esigenze, provvedendo alla collocazione delle casse o gabbie, con opportuni sostegni e tiranti, sui mezzi di trasporto o in container.

Lavoratori che manovrano gru effettuando operazioni che richiedono precisione per il sollevamento, il trasporto, il posizionamento su macchine, il montaggio di pezzi ingombranti di difficoltoso maneggio; ovvero lavoratori che eseguono lavori di normale difficoltà per la scelta dei punti di attacco delle attrezzature e per l'imbragaggio di materiali, ecc., guidandone il sollevamento, il trasporto e la sistemazione.

Lavoratori qualificati che sulla base di dettagliate indicazioni e/o disegni e/o schemi elettronici, con l'ausilio di strumentazioni base di controllo e con operazioni specifiche di saldatura, eseguono assemblaggi di schede elettroniche, interconnessioni tra i vari componenti di apparecchiature elettroniche, interventi di riparazione guasti di semplice rilevazione su apparati elettronici in produzione.

Lavoratori qualificati che sulla base di dettagliate indicazioni e/o disegni e/o schemi elettrici, con l'ausilio di strumentazioni base di controllo eseguono assemblaggi di parti elettromeccaniche, interconnessioni tra i vari componenti di quadri elettrici, montaggi di parti meccaniche, interventi di riparazione di guasti di semplice rilevazione su quadri elettrici e parti elettromeccaniche di produzione.

Lavoratori che secondo procedure prestabilite e seguendo istruzioni dettagliate, svolgono nell'ambito dei settori amministrativi attività di servizio con compiti esecutivi.

Lavoratori che sulla base di procedure stabilite e seguendo istruzioni dettagliate, svolgono attività esecutive di natura amministrativa per la classificazione, il confronto, la trascrizione e la totalizzazione di dati su moduli e/o prospetti.


6

Impiegati d'ordine, operai comuni

Settore autoriparazione

Lavoratori che svolgono attività per abilitarsi alle quali occorrono un breve periodo di pratica e conoscenze professionali di tipo elementare.

Lavoratori che sulla base di precise e dettagliate istruzioni e secondo procedure prestabilite svolgono nel settore amministrativo esecutive attività semplici di servizio.

Lavoratori che svolgono attività manuali semplici non direttamente collegate al processo produttivo per le quali non occorrono conoscenze professionali.

Settore installazione di impianti

Lavoratori che svolgono attività per abilitarsi alle quali occorrono un breve periodo di pratica e conoscenze professionali di tipo elementare.

Lavoratori che conducono impianti provvedendo alla loro alimentazione e sorveglianza.

Lavoratori che, coadiuvando il lavoratore di categoria superiore, eseguono lavori semplici di costruzione e/o di montaggio di impianti e loro parti.

Lavoratori che sulla base di precise e dettagliate istruzioni e secondo procedure prestabilite svolgono nel settore amministrativo esecutive attività semplici di servizio.

Lavoratori che svolgono attività manuali semplici non direttamente collegate al processo produttivo per le quali non occorrono conoscenze professionali.

Settore meccanica di produzione

Lavoratori che svolgono attività per abilitarsi alle quali occorrono un breve periodo di pratica e conoscenze professionali di tipo elementare.

Lavoratori che, sulla base di precise e dettagliate istruzioni e secondo procedure prestabilite, svolgono nel settore amministrativo attività esecutive semplici di servizio.

Lavoratori che conducono, alimentano, sorvegliano una o più macchine operatrici automatiche o semi automatiche attrezzate, sia tradizionali che a controllo numerico preprogrammate.

Lavoratori che svolgono attività manuali semplici non direttamente collegate al processo produttivo per le quali non occorrono conoscenze professionali.

Lavoratori che effettuano controlli semplici con strumenti preregolati e/o predisposti.

Lavoratori che conducono impianti, provvedendo alla loro alimentazione.

Lavoratori che coadiuvano il lavoratore di categoria superiore, eseguono in fase di studio lavori semplici di costruzione e di montaggio di attrezzature, di macchinari, di impianti e loro parti, oppure eseguono attività ausiliarie e nell'attrezzamento di macchinari o in operazioni similari.

Lavoratori che, coadiuvando i lavoratori di categoria superiore eseguono in fase di ausilio lavori semplici, di manutenzione e/o di riparazione di macchinari, apparecchi o impianti.

Lavoratori che eseguono saldature a mezzo di macchine a punto e/o a rotella.

Lavoratori che eseguono lavori a mano ripetitivi o semiripetitivi per la formatura di anime o forme semplici.

Lavoratori che eseguono a bordo di mezzi a conduzione semplice il trasporto di materiale provvedendo alle operazioni di carico e scarico.

Lavoratori che effettuano operazioni semplici per il sollevamento, il trasporto, l'imballaggio, il deposito di materiale e di macchinario, ecc., anche con l'ausilio di mezzi meccanici, ovvero i lavoratori che eseguono imbragaggi semplici di materiali, ecc., guidandone il sollevamento, il trasporto, il deposito.



I lavoratori ex impiegati di 1° impiego, dopo un periodo di permanenza nella 6a categoria di 12 mesi comprensivi del periodo di prova, passeranno automaticamente al 5° livello professionale.

I lavoratori (ex operai) inquadrati nella 6a categoria dopo 24 mesi di permanenza nella stessa acquisiscono il livello retributivo della 5a categoria.


Mutamento, cumulo di mansioni e passaggio alla categoria superiore

Adibizione temporanea o saltuaria a mansioni di categoria superiore: spetta il compenso stabilito per la categoria stessa limitatamente al periodo in cui viene adibito a tale mansione.

Adibizione a mansioni di categoria superiore per oltre 3 mesi anche frazionati nell'arco di 3 anni (6 mesi nelle mansioni di quadro): spetta il passaggio alla categoria superiore ove non sia giustificata dalla necessità di sostituire altro lavoratore assente con diritto alla conservazione del posto.

Adibizione contemporanea a mansioni di diverse categorie: compete la categoria corrispondente alla mansione superiore, sempreché quest'ultima abbia carattere di prevalenza o almeno di equivalenza rispetto alle mansioni espletate.

 

ASPETTI DELLA RETRIBUZIONE

 


Retribuzione mensile


·       Divisore orario: 173

·       Elementi della retribuzione tabellare: minimo contrattuale; contingenza; e.d.r. confederale.

·       Cottimo: le tariffe devono garantire un utile non inferiore al 5% dei minimi di retribuzione



Variazioni retributive per le varie decorrenze


Quadri - Impiegati - Operai

Livelli

Retribuzione tabellare 30/6/2011

Retribuzione tabellare 1/7/2011

Retribuzione tabellare 1/1/2012

Retribuzione tabellare 1/9/2012

1

1.580,49

1.626,13

1.658,72

1.692,63

2

1.470,59

1.513,05

1.543,38

1.574,93

2bis

1.388,60

1.428,70

1.457,34

1.487,12

3

1.335,24

1.373,80

1.401,33

1.429,98

4

1.258,51

1.294,85

1.320,81

1.347,81

5

1.212,12

1.247,12

1.272,12

1.298,12

6

1.155,87

1.189,25

1.213,09

1.237,88


Scatti di anzianità

Maturazione: 5 scatti biennali.

Il periodo di apprendistato è utile ai fini della maturazione degli scatti di anzianità.

Decorrenza: dal mese immediatamente successivo a quello di compimento del biennio.

Passaggio di livello: il lavoratore mantiene l'importo degli scatti già maturati che vengono rivalutati e ha diritto a maturare ulteriori scatti fino a raggiungere l'importo complessivo massimo suindicato.

Importi: cat. 1: € 32,94 – cat. 2: € 29,08 – cat. 2 bis: € 26,13 - cat. 3: € 24,29 – cat. 4: € 21,72 – cat. 5: €  20,25 – cat. 6: € 18,40.


Bilateralità

Dal 1° luglio 2010, le imprese non aderenti alla bilateralità e che non versano il relativo contributo devono erogare a ciascun lavoratore un importo forfetario pari a euro 25 lordi mensili per tredici mensilità, non assorbibili e corrisposto come elemento aggiuntivo della retribuzione (E.A.R.) che incide su tutti gli istituti retributivi di legge e contrattuali, compresi quelli indiretti o differiti, escluso il TFR.

Per gli apprendisti, l'importo va riproporzionato alla percentuale di retribuzione riconosciuta.


Indennità

Indennità di cassaspetta agli impiegati normalmente adibiti ad operazioni di cassa con carattere di continuità, con responsabilità per errori nella gestione nella misura del 6% di minimo e contingenza.

Indennità di reperibilitàsono previsti specifici compensi per l’effettivo svolgimento dei turni di reperibilità, con le modalità e nei casi individuati nel ccnl. Il trattamento di reperibilità è escluso dalla base di calcolo del t.f.r. 

Indennità di trasferta: ai lavoratori inviati a prestare la propria opera fuori dalla normale sede di lavoro spetta una diaria nelle misure stabilite dal ccnl. Il ccnl disciplina, altresì, la retribuzione spettante per il tempo di viaggio, il trattamento per trasferte in alta montagna o in sottosuolo e individua alcuni casi in cui la diaria non deve essere corrisposta o deve esserlo in misura ridotta. Una regolamentazione particolare è  prevista per gli addetti ai cantieri in estensione e per gli addetti all’installazione e manutenzione di impianti nell’ambito dello stesso centro urbano. In caso di malattia o infortunio, ai lavoratori è garantito il trattamento di trasferta per un massimo di 10 giorni. In caso di ricovero ospedaliero, durante la degenza spetta 1/3 dell’importo dell’indennità di trasferta, per un massimo di 15 giorni.


□ Arretrati e una tantum


Lavoratori in forza al 16 giugno 2011

Misura: importo forfettario di € 247 con riduzione proporzionale per i casi di servizio militare, congedo parentale, sospensioni di lavoro concordate, tempo parziale. Eventuali anticipazioni corrisposte in vista del rinnovo devono essere detratte dall'una tantum fino a concorrenza.

Corresponsione: in 2 rate pari a euro 124 a settembre 2011 e euro 123 ad aprile 2012.

Agli apprendisti è riconosciuto, con le stesse decorrenze, il 70% delle somme indicate.


□ Retribuzione ultramensile


Tredicesima mensilità

Corresponsione: in occasione del Natale

Misura: impiegati, una mensilità della retribuzione di fatto; operai, 173 ore.

Computo: sono utili le assenze dal lavoro per malattia e infortunio nell'ambito del periodo di comporto, congedo matrimoniale, assenze giustificate, gravidanza e puerperio.

Maturazione: per dodicesimi.

 

DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO

 

Prova

- categorie professionali operaie inquadrate nel 6º e nel 5º livello: 4 settimane;

- categorie professionali operaie inquadrate a partire dal 4º livello: 6 settimane;

- lavoratori con qualifica di impiegati: 3 mesi.


□ Orario di lavoro


Orario settimanale

40 ore distribuite normalmente su 5 giorni. 

40 ore distribuite normalmente su 6 giorni per imprese di installazione, riparazione e manutenzione di impianti meccanici, idraulici, termici, di condizionamento, idro-termo-sanitari anche realizzati con l'impiego di tubazioni e/o componenti e/o materiali non metallici, elettrici, telefonici, di reti/linee elettriche e/o telefoniche e/o telematiche, di sollevamento di cose e/o persone, radio-televisivi, elettrodomestici, a gas, antincendio ed affini o similari; imprese operanti nei settori dell'assistenza, manutenzione e riparazione dei veicoli.

Diverse distribuzioni possono essere definite a livello aziendale.


Turnisti

Ai turnisti spetta una pausa retribuita di 30 minuti nel corso di ciascun turno per la consumazione del pasto.


Giorni festivi

Oltre a quanto previsto dalla legge sono considerati festivi la ricorrenza del Santo Patrono e i giorni  di riposo compensativo domenicale. Agli operai retribuiti non in misura fissa, a seguito del ripristino della festività dell’Epifania, spetta un’erogazione pari a 1 ora e 20 minuti da corrispondere alla fine di ciascun anno con la retribuzione in atto in quel momento.


Flessibilità

Per far fronte a variazioni di intensità dell'attività lavorativa, è possibile realizzare diversi regimi di orario in particolari periodi, con il superamento dell'orario contrattuale sino al limite delle 48 ore settimanali, per un massimo di 120 ore nell'anno. A fronte del superamento dell'orario contrattuale l'azienda corrisponderà, entro un periodo di 6 mesi e in periodi di minore intensità produttiva, una pari entità di riposi compensativi. Per le ore prestate oltre le 40 ore settimanali spetta una maggiorazione del 10%.


Banca ore

Vi confluiscono, per adesione volontaria del lavoratore, le ore di straordinario, compresa la traduzione in termini di quantità oraria delle maggiorazioni. Il recupero si realizzera entro un periodo di 12 mesi dall'inizio dell'accumulo delle ore e della relativa maggiorazione e il lavoratore ha diritto al riconoscimento di un'ulteriore quantità di ore di permesso retribuito pari al 5% delle ore accumulate. Al raggiungimento delle 120 ore complessive, si deve comunque procedere a un parziale o totale ridimensionamento del monte ore accumulato secondo un programma da concordarsi tra impresa e lavoratore. Qualora eccezionalmente e per esigenze tecniche e produttive sia impossibile il recupero con riposo compensativo entro 12 mesi delle ore così accumulate, l'importo corrispondente viene liquidato sulla base della paga oraria in atto a quella data.


□ Lavoro straordinario, notturno e festivo maggiorazioni


Le maggiorazioni sono da calcolare sulla quota oraria della retribuzione di fatto.


Tipologia della prestazione

Percentuale di maggiorazione

Lavoro straordinario

25%

Lavoro notturno

15%

Lavoro festivo

45%

Lavoro straordinario notturno

55%

Lavoro straordinario festivo

45%

Lavoro straordinario nella giornata di sabato (orario normale su 5 giorni):

 

- prime 3 ore

25%

- ore successive

50%


Le maggiorazioni non sono cumulabili tra loro.

Limiti allo straordinario: 2 ore giornaliere, 10 settimanali e ore 230 annuali per ciascun lavoratore. Per detto limite viene istituito un recupero nella misura del 20% quale riposo compensativo non retribuito.

Lavoro notturno definizione: il lavoro svolto dalle 22 alle 6. 


□ Ferie e permessi annui


Ferie

- operai: 4 settimane (= 160 ore)

- impiegati con anzianità fino a 18 anni: 4 settimane

- impiegati con anzianità oltre 18 anni: 4 settimane e 5 giorni

Le festività che cadono durante il periodo di ferie ne determinano il prolungamento. 


Festività soppresse

A fronte delle ex festività spettano 32 ore di permesso retribuito, da godere entro il 31 gennaio successivo all'anno di maturazione. 


Riduzione orario di lavoro (ROL)

È pari a 16 ore annue e matura per dodicesimi (valgono solo le frazioni di mese superiori a 15 giorni). Al singolo lavoratore che osservi un regime di flessibilità superiore alle 40 ore, per l'anno in cui viene effettuata la flessibilità, sono riconosciute ulteriori 8 ore.


Banca ore

Il ccnl prevede una flessibilità individuale, in base alla quale possono essere recuperate tutte le ore di straordinario, compresa l’eventuale traduzione in termini di quantità oraria delle maggiorazioni spettanti, sotto forma di riposi; in tal caso  al lavoratore spetta un’ulteriore quantità di ore di permesso retribuito pari al 5% delle ore accumulate. Il monte ore eventualmente non ancora recuperato entro 12 mesi va liquidato con la retribuzione in atto alla scadenza. Qualora il monte ore accumulato raggiunga le 120 ore complessive, deve essere parzialmente o totalmente ridimensionato secondo un programma da concordarsi tra le parti.


□ Assenze


Malattia

Impiegati 

- comporto: 6 mesi per anzianità fino a 5 anni e 8 mesi per anzianità superiori (nel caso di più malattie, la conservazione del posto è garantita per 10 mesi nell'arco dei 24 precedenti)

- trattamento economico: 

a) anzianità fino a 5 anni: primi 2 mesi, 100%, successivi 4 mesi, 50%;

b) anzianità oltre 5 anni: primi 3 mesi, 100%, successivi 5 mesi, 50%;

Operai

- comporto: 9 mesi (nel caso di più malattie, la conservazione del posto è garantita per 10 mesi nell'arco dei 24 precedenti)

- trattamento economico complessivo: dal 4° al 150° giorno, 100% della retribuzione. Per malattie di durata superiore ai 7 giorni, l'integrazione al 100% spetta dal 1° giorno di assenza.


Infortunio sul lavoro

Impiegati 

- comporto: fino a guarigione clinica

- trattamento economico: 

a) anzianità fino a 5 anni: primi 2 mesi, 100%, successivi 4 mesi, 50%;

b) anzianità oltre 5 anni: primi 3 mesi, 100%, successivi 5 mesi, 50%;

Operai

- comporto: come sopra

- trattamento economico complessivo: dal primo giorno e sino a guarigione clinica, 100% della normale retribuzione.


Maternità

Per il periodo di astensione obbligatoria, integrazione fino al 100% della retribuzione di fatto. 


Congedo matrimoniale

15 giorni consecutivi retribuiti


Diritto allo studio

Aziende che occupano almeno 5 dipendenti: 150 ore "pro capite" per triennio

La contemporaneità nell’utilizzo dei permessi è esclusa nelle aziende fino a 5 dipendenti; in quelle di maggiori dimensioni possono assentarsi contemporaneamente: un lavoratore nelle aziende da 5 a 9 dipendenti; due lavoratori nelle aziende da 10 a 14 dipendenti; tre lavoratori nelle aziende da 15 a 19 dipendenti; un lavoratore in più ogni 5 dipendenti nelle aziende oltre 19 dipendenti.


Lavoratori studenti

Hanno diritto a permessi retribuiti per ogni giorno di esame e a 20 ore l'anno retribuite per la preparazione.


Congedi per la formazione 

Nel caso di utilizzo di congedi per la formazione possono assentarsi contemporaneamente: un lavoratore nelle aziende fino a 3 dipendenti (esclusi apprendisti e lavoratori con contratto di inserimento); un lavoratore ogni 3 o frazione nelle altre aziende.

Per frequentare corsi di aggiornamento professionale si può utilizzare un monte ore di 25 ore annue.


□ Lavoro a tempo parziale


Clausole flessibili ed elastiche

Per l’attivazione è richiesto un preavviso di almeno 5 giorni lavorativi, mentre in caso di oggettivi e comprovati gravi motivi familiari e/o personali, il lavoratore può chiedere il ripristino della prestazione originaria previo preavviso di almeno 7 giorni lavorativi.

Le variazioni della collocazione temporale della prestazione e le variazioni in aumento della durata della prestazione comportano, per il periodo in cui le variazioni stesse vengono effettuate, una maggiorazione dei 10%.

Lavoro supplementare e straordinario

E’ consentito nel limite del 50% del normale orario di lavoro ed è compensato con la maggiorazione del 10% per le ore svolte nei limiti delle 8 ore giornaliere e delle 40 ore settimanali.

Per le ore svolte oltre i suddetti limiti compete una maggiorazione della retribuzione pari a quella prevista per il lavoro straordinario.


□ Contratto a tempo determinato


Nelle imprese da 0 a 5 dipendenti, compresi gli apprendisti ed i lavoratori con contratto di inserimento, è consentita l'assunzione di 2 lavoratori a termine. Nelle imprese con più di 5 dipendenti è consentita l'assunzione fino a 3 lavoratori a termine. Sono in ogni caso esenti da limitazioni i contratti a termine conclusi nei primi 18 mesi dalla fase di avvio di nuove attività d'impresa.

Un ulteriore successivo contratto a termine tra gli stessi soggetti può essere stipulato per una sola volta, per la durata massima di 8 mesi, a condizione che la stipula avvenga presso la Direzione Provinciale del Lavoro competente per territorio e con l'assistenza di un rappresentante di una delle organizzazioni sindacali.

Nell'ipotesi di assunzione a termine per sostituzione è consentito un periodo di affiancamento fino a 120 giorni di calendario tra sostituto e lavoratore sostituito, sia prima che inizi l'assenza sia successivamente al rientro di quest'ultimo al fine di consentire il passaggio delle consegne. Il periodo di affiancamento del lavoratore assente per malattia è consentito per le malattie di lunga durata cioè superiori a 2 mesi.


□ Apprendistato professionalizzante


Periodo di prova: non superiore ai 2 mesi.

Durata massima:


- 1° Gruppo (Cat. 1ª, 2ª, 2ª bis, 3ª)

durata: 5 anni e 6 mesi;

- 2° Gruppo (Cat. 4ª, 5ª)

durata: 5 anni;


Eventuali contratti di apprendistato relativi alla 6ª Categoria, in essere al 16 giugno 2011, continuano a svolgere i propri effetti fino alla loro naturale scadenza.

Per i contratti di apprendistato professionalizzante stipulati dal 16 giugno 2011 la durata, nella parte finale del periodo, è ridotta di 6 mesi se l'apprendista è in possesso di un titolo di studio post-obbligo attinente alla qualifica da raggiungere; 12 mesi se in possesso di una laurea attinente.

La riduzione di 6 mesi è riconosciuta ai lavoratori che abbiano svolto presso la stessa impresa un periodo di stage o tirocinio di formazione e orientamento al lavoro di almeno 6 mesi.

La retribuzione dell'apprendista è determinata dall'applicazione delle percentuali sottoriportate sulla Retribuzione tabellare della corrispondente categoria (o livello) da raggiungere al termine del periodo di apprendistato.

Progressione della retribuzione:


Gruppi

I sem

II sem

III sem

IV sem

V sem

VI sem

VII sem

VIII sem

IX sem

X sem

XI sem

70%

70%

75%

78%

80%

85%

88%

92%

95%

100%

100%

70%

70%

75%

78%

80%

85%

88%

92%

100%

100%

 

Ferie: periodo pari a quello previsto rispettivamente per gli operai e per gli impiegati.

Gratifica Natalizia – Tredicesima: 173 ore di retribuzione.

Malattia ed infortunio: trattamento economico compete quanto previsto rispettivamente per gli operai e per gli impiegati, conservazione del posto massimo di 1 mese.


□ Contratto di inserimento


Periodo di conservazione del posto per malattia o infortunio non sul lavoro: giorni novanta, da computarsi per sommatoria nel caso di più periodi di assenza. Trattamento economico: eguale a quello spettante ai dipendenti inquadrati nella medesima categoria (operai e impiegati).


□ Lavoro a domicilio

Non disciplinato.


□ Somministrazione di lavoro

Non disciplinato


□ Lavoro stagionale

Non disciplinato


□ Lavoro intermittente

Non disciplinato


□ Telelavoro

Non disciplinato


□ Lavoro ripartito

Non disciplinato


□ Estinzione del rapporto


Preavviso


Qualifiche

Anzianità di servizio

Categorie

Durata

Impiegati

- fino a 5 anni

1, 2

1 mese e ½

   

2 bis, 3, 4, 5, 6

1 mese 

 

- da 5 a 10 anni

1, 2

2 mesi

   

2 bis, 3, 4, 5, 6

1 mese e ½ 

 

- oltre 10 anni

1, 2

2 mesi e ½

   

2 bis, 3, 4, 5, 6

2 mesi 

       

Operai

- fino a 5 anni

2 bis, 3, 4, 5 ,6

6 giorni

 

- da 5 a 10 anni

2 bis, 3, 4, 5 ,6

8 giorni

 

- oltre 10 anni

2 bis, 3, 4, 5 ,6

10 giorni


Il preavviso ha la stessa durata sia in caso di licenziamento che di dimissioni.

Per gli impiegati il preavviso decorre dalla metà o dalla fine di ciascun mese.


Trattamento di fine rapporto

Il ccnl esclude espressamente dalla base di calcolo del t.f.r. le quote di retribuzione (e relative maggiorazioni) afferenti alle prestazioni effettuate oltre il normale orario di lavoro.

 

 

 





Segnala su OK Notizie!Reddit!Del.icio.us! Facebook!
 

 CERCA ANCORA IN QUESTO SITO

Ricerca personalizzata
Previdenza Professionisti | Diritto Penale | Diritto Amministrativo | Diritto di Famiglia