Ricerca























mod_vvisit_counterVisite Oggi599
mod_vvisit_counterDal 12/06/0913427761

 CERCA IN QUESTO SITO

Ricerca personalizzata
Il contratto d'assicurazione sulla vita

Argomenti correlati

contratto di assicurazione

clausole calims made

la disdetta della polizza assicurativa

il codice delle assicurazioni

il contratto a favore di terzo

 I contratti di assicurazione si suddividono in due categorie, l'assicurazione contro i danni e l'assicurazione sulla vita.

Il contratto di assicurazione sulla vita è disciplinato dagli artt. 1919 - 1927 del c.c.

Con il contratto di assicurazione sulla vita l'assicuratore si obbliga, verso corrispettivo, a pagare un capitale o una rendita al verificarsi di un evento riguardante la vita umana.

Il contratto di assicurazione sulla vita può, dunque, essere stipulato per il caso della morte di una persona o del raggiungimento di una certa età.

Il contratto di assicurazione sulla vita per il caso morte viene stipulato in favore di terzi soggetti (i beneficiari). Il contratto di assciurazione per il caso morte con designazione del terzo beneficiario viene inquadrato dalla dottrina nell'ambito dei contratti a favore di terzo.

Il contratto di assicurazione contro i danni è disciplinato dagli artt. 1904 e ss. c.c. ed è finalizzato a coprire il rischio che concerne il patrimonio dell'assicurato o i suoi beni. Nell'ambito dell'assicurazione contro i danni vige il principio indennitario per il quale, in ipotesi di evento dannoso, l'indennizzo non può eccedere l'importo effettivo del danno subito.

Ne consegue che l'assicurazione contro i danni non può essere stipulata per importi maggiori del reale valore dei beni assicurati. Il valore dei beni deve essere valutato al momento in cui si verifica l'evento dannoso.

Nell'ambito dell'assicurazione contro i danni, l'assicuratore che abbia provveduto all'indennizzo si surroga nel diritto al risarcimento danni dell'assicurato (si ha una fattispecie di successione a titolo particolare nel credito).

Una fattispecie particolare di assicurazione contro i danni è quella della responsabilità civile (della quale costituisce ulteriore ipotesi particolare l'assicurazione dei veicoli a motore senza guida di rotaie e dei natanti). L'assicurazione per la responsabilità civile copre l'assicurato dal rischio di rispondere con il proprio patrimonio con riferimento a pretese risarcitorie avanzate da terzi. 





Segnala su OK Notizie!Reddit!Del.icio.us! Facebook!
 

 CERCA ANCORA IN QUESTO SITO

Ricerca personalizzata
Previdenza Professionisti | Diritto Penale | Diritto Amministrativo | Diritto di Famiglia