Ricerca

























avvocati_domiciliatari_diritto_civile.jpg
mod_vvisit_counterVisite Oggi1494
mod_vvisit_counterDal 12/06/0911671877

domiciliazioniprevprof.jpg

 CERCA IN QUESTO SITO

Ricerca personalizzata
recesso consumatore
 
 
 
Il diritto di recesso, come noto, costituisce una misura di autotutela che l'ordinamento comunitario assegna al consumatore in diverse ipotesi nelle quali si trovi coinvolto in contrattazioni con imprese commerciali. In particolare, la direttiva n 85/577/CE prevede che il consumatore debba poter esercitare il diritto di recesso a seguito di adeguata informativa su midalità e termini d'esercizio del diritto da parte dell'impresa entro un termine che i Legislatori nazionali non possono fissare in misura inferiore ai sette giorni.
 
Annunci
 
Per  consulenze e assistenza in materia di esercizio del diritto di recesso da parte del consumatore
 
ponga il suo quesito
 
E' stata posta all'attenzione del giudice comunitario la questione se la violazione dell'obbligo di informazione sul diritto di recesso da parte dell'impresa potesse essere sollevata dal giudice ex officio in difetto dell'eccezione di parte.
Orbene, la soluzione del Giudice comunitario è stata quella di ritenere che la normativa in tema di diritto di recesso del consumatore rivesta un interesse pubblico e che quindi sia compito delle autorità giudiziarie dei singoli paesi membri rilevare d'ufficio la violazione di tale diritto.
La Corte di Giustizia non fornisce invece indicazioni univoce in relazione alle conseguenze del mancato rispetto del diritto di recesso da parte dell'imprenditore in quanto ha solo ritenuto che la nullità possa essere un effetto congruo dell'accertamento, da parte del giudice nazionale, della violazione.
Gli effetti della pronuncia sul tessuto normativo e sulla prassi applicativa giurisprudenziale nazionale non possono predirsi. Deve, tuttavia, rilevarsi come il mancato rispetto dell'obbligo di informazione in ordine al diritto di recesso da parte del professionista comporta, secondo le disposizioni del codice del consumo, un mero allungamento dei termini per l'esercizio del diritto di recesso.
 
Corte di Giustizia sentenza  17 dicembre 2009 Causa C-227/08

 
 




Segnala su OK Notizie!Reddit!Del.icio.us! Facebook!
 

 CERCA ANCORA IN QUESTO SITO

Ricerca personalizzata
Previdenza Professionisti | Diritto Penale | Diritto Amministrativo | Diritto di Famiglia