Ricerca

























avvocati_domiciliatari_diritto_civile.jpg
mod_vvisit_counterVisite Oggi1996
mod_vvisit_counterDal 12/06/0911802808

domiciliazioniprevprof.jpg

 CERCA IN QUESTO SITO

Ricerca personalizzata
giurisdizione amministrativa: le novitą del codice
Le principali novità introdotte dal codice del processo amministrativo in materia di giurisdizione amministrativa, l'ambito della giurisdizione e l'ambito della cognizione devoluta al GA
 
Argomenti correlati

L'ambito della giurisdizione amministrativa



il regolamento di giurisdizione nel codice del processo amministrativo



approfondimenti in tema di riparto di giurisdizione

Nel codice del processo amministrativo, le norme sulla giurisdizione amministrativa sono contenute nel Capo III del Libro primo artt. da 7 a 12.

Tra le disposizioni innovative del codice si segnalano le seguenti:

a) nel comma 1° dell'art. 7 è stata introdotta una clausola generale sulla giurisdizione amministrativa che richiama il contenuto dell'art. 103 della Costituzione  ed ancora tale giurisdizione all'esercizio o al mancato esercizio del potere in conformità con la giurisprudenza costituzionale (cfr. le sentenze n 204 del 2004 e n 191 del 2006 );

b) nel comma 2 dell'art. 7 si trova una disposizione volta ad equiparare, anche ai fini dell'individuazione della giurisdizione, alla PA i soggetti comunque tenuti al rispetto dei principi del procedimento amministrativo;
 
c) la giurisdizione amministrativa viene espressamente tripartita in giurisdizione generale di legittimità, giurisdizione esclusiva ed estesa al merito e se ne conferma la natura di giurisdizione piena, estesa alla tutela risarcitoria;

d) si conferma, con disposizione espressa, la non impugnabilità di atti o provvedimenti emanati dal Governo nell'esercizio del potere politico;

e) viene codificato il principio della concentrazione davanti al giudice amministrativo di ogni forma di tutela degli interessi legittimi e, nelle particolari materie indicate dalla legge, dei diritti soggettivi quale attuazione del principio di effettività della tutela;

f) si prevede espressamente che il ricorso straordinario al Capo dello Stato è limitato unicamente alle controversie devolute alla giurisdizione amministrativa ( con esclusione quindi di quelle relative al rapporto di lavoro privatizzato alle dipendenze della PA);

g) viene espressamente prevista la preclusione dell'impugnazione in caso di formazione del giudicato implicito sulla questione della giurisdizione, in assenza di una specifica cenusra nel contesto del ricorso;
 
e) viene disciplinato il meccanismo della translatio iudicii che assicura la salvezza degli effetti sostanziali e processuali della domanda nonchè la valutabilità come argomenti di prova dinanzi al GA delle prove raccolte davanti al giudice privo di giurisdizione.



Art.7
Giurisdizione amministrativa


1. Sono devolute alla giurisdizione amministrativa le controversie, nelle quali si faccia questione di interessi legittimi e, nelle particolari materie indicate dalla legge, di diritti soggettivi, concernenti l'esercizio o il mancato esercizio del potere amministrativo, riguardanti provvedimenti, atti, accordi o comportamenti riconducibili anche mediatamente all'esercizio di tale potere, posti in essere da pubbliche amministrazioni. Non sono impugnabili gli atti o provvedimenti emanati dal Governo nell'esercizio del potere politico.
2. Per pubbliche amministrazioni, ai fini del presente codice, si intendono anche i soggetti ad esse equiparati o comunque tenuti al rispetto dei principi del procedimento amministrativo.
3. La giurisdizione amministrativa si articola in giurisdizione generale di legittimita', esclusiva ed estesa al merito.
4. Sono attribuite alla giurisdizione generale di legittimita' del giudice amministrativo le controversie relative ad atti, provvedimenti o omissioni delle pubbliche amministrazioni, comprese quelle relative al risarcimento del danno per lesione di interessi legittimi e agli altri diritti patrimoniali consequenziali, pure se introdotte in via autonoma.
5. Nelle materie di giurisdizione esclusiva, indicate dalla legge e dall'articolo 133, il giudice amministrativo conosce, pure ai fini risarcitori, anche delle controversie nelle quali si faccia questione di diritti soggettivi.
6. Il giudice amministrativo esercita giurisdizione con cognizione estesa al merito nelle controversie indicate dalla legge e dall'articolo 134. Nell'esercizio di tale giurisdizione il giudice amministrativo puo' sostituirsi all'amministrazione.
7. Il principio di effettivita' e' realizzato attraverso la concentrazione davanti al giudice amministrativo di ogni forma di tutela degli interessi legittimi e, nelle particolari materie indicate dalla legge, dei diritti soggettivi.
8. Il ricorso straordinario e' ammesso unicamente per le controversie devolute alla giurisdizione amministrativa.

Art.8
Cognizione incidentale e questioni pregiudiziali


1. Il giudice amministrativo nelle materie in cui non ha giurisdizione esclusiva conosce, senza efficacia di giudicato, di tutte le questioni pregiudiziali o incidentali relative a diritti, la cui risoluzione sia necessaria per pronunciare sulla questione principale.
2. Restano riservate all'autorita' giudiziaria ordinaria le questioni pregiudiziali concernenti lo stato e la capacita' delle persone, salvo che si tratti della capacita' di stare in giudizio, e la risoluzione dell'incidente di falso.

Art.9
Difetto di giurisdizione


1. Il difetto di giurisdizione e' rilevato in primo grado anche d'ufficio. Nei giudizi di impugnazione e' rilevato se dedotto con specifico motivo avverso il capo della pronuncia impugnata che, in modo implicito o esplicito, ha statuito sulla giurisdizione.

Art.10
Regolamento preventivo di giurisdizione


1. Nel giudizio davanti ai tribunali amministrativi regionali e' ammesso il ricorso per regolamento preventivo di giurisdizione previsto dall'articolo 41 del codice di procedura civile . Si applica il primo comma dell'articolo 367 dello stesso codice.
2. Nel giudizio sospeso possono essere chieste misure cautelari, ma il giudice non puo' disporle se non ritiene sussistente la propria giurisdizione.

Art.11
Decisione sulle questioni di giurisdizione

1. Il giudice amministrativo, quando declina la propria giurisdizione, indica, se esistente, il giudice nazionale che ne e' fornito.
2. Quando la giurisdizione e' declinata dal giudice amministrativo in favore di altro giudice nazionale o viceversa, ferme restando le preclusioni e le decadenze intervenute, sono fatti salvi gli effetti processuali e sostanziali della domanda se il processo e' riproposto innanzi al giudice indicato nella pronuncia che declina la giurisdizione, entro il termine perentorio di tre mesi dal suo passaggio in giudicato.
3. Quando il giudizio e' tempestivamente riproposto davanti al giudice amministrativo, quest'ultimo, alla prima udienza, puo' sollevare anche d'ufficio il conflitto di giurisdizione.
4. Se in una controversia introdotta davanti ad altro giudice le sezioni unite della Corte di cassazione, investite della questione di giurisdizione, attribuiscono quest'ultima al giudice amministrativo, ferme restando le preclusioni e le decadenze intervenute, sono fatti salvi gli effetti processuali e sostanziali della domanda, se il giudizio e' riproposto dalla parte che vi ha interesse nel termine di tre mesi dalla pubblicazione della decisione delle sezioni unite.
5. Nei giudizi riproposti, il giudice, con riguardo alle preclusioni e decadenze intervenute, puo' concedere la rimessione in termini per errore scusabile ove ne ricorrano i presupposti.
6. Nel giudizio riproposto davanti al giudice amministrativo, le prove raccolte nel processo davanti al giudice privo di giurisdizione possono essere valutate come argomenti di prova.
7. Le misure cautelari perdono la loro efficacia trenta giorni dopo la pubblicazione del provvedimento che dichiara il difetto di giurisdizione del giudice che le ha emanate. Le parti possono riproporre le domande cautelari al giudice munito di giurisdizione.




Segnala su OK Notizie!Reddit!Del.icio.us! Facebook!
 

 CERCA ANCORA IN QUESTO SITO

Ricerca personalizzata
Previdenza Professionisti | Diritto Penale | Diritto Amministrativo | Diritto di Famiglia