Ricerca

























avvocati_domiciliatari_diritto_civile.jpg
mod_vvisit_counterVisite Oggi140
mod_vvisit_counterDal 12/06/0911576475

domiciliazioniprevprof.jpg

 CERCA IN QUESTO SITO

Ricerca personalizzata
opposizione a precetto: atto di citazione
Modello di atto di citazione per opposizione a precetto ex art. 615, 1° comma con istanza di sospensione dell'esecuzione - inefficacia sopravvenuta del titolo azionato, note di procedura
 
 
Argomenti correlati
 
 
 
 
 
L'opposizione a precetto costituisce una delle forme della più generale opposizione all'esecuzione e/o agli atti esecutivi di cui agli artt. 615 cpc e 617 cpc (in questo secondo caso l'opposizione a precetto dovrà essere promossa entro il termine di venti giorni dalla notifica del precetto medesimo).

L'opposizione a precetto si propone con atto di citazione davanti al giudice competente per materia o valore o per territorio, a norma dell'art. 27 cpc tenuto conto della clausola di salvezza contenuta nel medesimo art. 27 cpc che fa riferimento al terzo comma dell'art. 480 cpc.

Quest'ultima norma stabilisce il criterio di collegamento per l'individuazione del giudice competente sull'eventuale opposizione a precetto, criterio costituito dal luogo dove l'esecuzione dovrà avvenire, dovendo la parte esecutante dichiarare la residenza o eleggere domicilio, ai sensi dell'art. 480 cpc, nel comune in cui ha sede il giudice dell'esecuzione. In mancanza della dichiarazione o dell'elezione di domicilio, l'opposizione a precetto dovrà proporsi al giudice del luogo di notificazione dell'atto di precetto.

La competenza territoriale del giudice dell'opposizione all'esecuzione è inderogabile ex art. 28 cpc.
 
La competenza per valore si determina in base all'intero credito per cui si procede, dovendosi cioè avere riguardo alla somma che il creditore procedente pone a base dell'azione esecutiva.
 
In base alla nuova disciplina, introdotta dal DL 35 del 2005, conv in L 80 del 2005, anche il giudice dell'opposizione a precetto ha il potere di sospendere, su istanza di parte e concorrendo gravi motivi l'efficacia esecutiva del titolo

TRIBUNALE DI ....
ATTO DI CITAZIONE
PER
OPPOSIZIONE A PRECETTO
AI SENSI DELL'ART. 615, COMMA 1, C.P.C.
proposto da:
....
CONTRO
....
 
* * *

il sig. ...., C.F. .... nato a .... e residente in .... alla via ...., rappresentato e difeso giusta procura a margine del presente atto dall'avv. ...., C.F. .... ...., PEC..................................FAX............................. presso il cui studio in .... alla via .... n. .... elegge domicilio per tutti gli effetti di legge;art. 414 c.p.c.

PREMESSO

- che con sentenza del .... n. .... emessa il ...., è stato condannato a pagare al Sig. .... la somma di Euro .... oltre a Euro .... per spese e agli interessi legali dal .... al saldo;

- che, in seguito ad accordi intercorsi, ha versato a .... un acconto di Euro .... e rilasciato n. .... cambiali di pari importo per il residuo, scadenti rispettivamente il ....;

- che per momentanee difficoltà economiche la cambiale scadente il .... non è stata pagata;

- che con atto di precetto notificato il .... il Sig. .... in data .... ha intimato all'odierno attore il pagamento dell'intera somma indicata nel summenzionato titolo esecutivo senza considerare che:

a) il rapporto è stato novato ed il credito derivante dall'accordo novativo è stato parzialmente estinto;

b) il titolo esecutivo originario, stante l'effetto novativo dell'accordo sub punto a, non può più costituire un legittimo presupposto per promuovere l'azione esecutiva, per giunta per l'intero credito senza considerare i pagamenti parziali medio tempore intervenuti;

c) per l'eventuale pagamento della residua somma, il Sig............avrebbe eventualmente promuovere l'azione esecutiva utilizzando gli effetti cambiari non pagati alla scadenza.

tutto ciò premesso contesta l'odierno attore, come in epigrafe rappresentato e difeso

CITA

il Sig. ...., residente in ...., via ...., n. ...., a comparire innanzi al Tribunale di ...., nell'udienza del ...., ora di rito, dinanzi al Giudice Istruttore che sarà designato, ai sensi dell'art. 168-bis c.p.c., con l'invito a costituirsi nel termine di almeno venti giorni prima della suddetta udienza ai sensi e nelle forme stabilite dall'art. 166 c.p.c., con l'avvertimento che la costituzione oltre il suddetto termine implica le decadenze di cui all'art. 167 c.p.c. e 38 c.p.c. e che, in difetto di costituzione, si procederà in sua contumacia, per sentir accogliere le seguenti


CONCLUSIONI

Voglia l'Ill.mo Giudice adito, previa sospensione dell'esecuzione,  accogliere le seguenti conclusioni:
dichiarare che il Sig. .... nulla deve a .... in forza della sentenza azionata, in quanto tale credito è estinto e conseguentemente dichiarare l'inefficacia del precetto notificato in data............ con vittoria di spese, diritti ed onorari.

Offre in comunicazione e deposita in Cancelleria i seguenti documenti: 1) accordo novativo del....2) quietanza del.........3) n.................effetti cambiari scadenti............

Al fine del versamento del contributo unificato per le spese di giustizia dichiara che il valore della causa è di Euro . . . . . . . . . .

Il sottoscritto difensore dichiara di voler ricevere le comunicazioni al numero di fax . . . . . . o all'indirizzo di posta elettronica certificata . . . . . . . .@. . . . . .it.
.... lì ....
(Avv. ....)




Segnala su OK Notizie!Reddit!Del.icio.us! Facebook!
 

 CERCA ANCORA IN QUESTO SITO

Ricerca personalizzata
Previdenza Professionisti | Diritto Penale | Diritto Amministrativo | Diritto di Famiglia