Ricerca

























avvocati_domiciliatari_diritto_civile.jpg
mod_vvisit_counterVisite Oggi1407
mod_vvisit_counterDal 12/06/0911589263

domiciliazioniprevprof.jpg

 CERCA IN QUESTO SITO

Ricerca personalizzata
ricorso lavoro per mansioni superiori e risarcimento danni
Modello di ricorso ex art 414 cpc per ottenere l'inquadramento al livello superiore e le mansioni superiori e per conseguire il risarcimento del danno per il demansionamento sofferto
 


TRIBUNALE DI ....

- Sezione lavoro -

Ricorso ex art. 414 c.p.c.
 
per
 
il sig. ...., C.F. .... nato a .... e residente in .... alla via ...., rappresentato e difeso giusta procura a margine del presente atto dall'avv. ...., C.F. .... ...., PEC..................................FAX............................. presso il cui studio in .... alla via .... n. .... elegge domicilio per tutti gli effetti di legge;art. 414 c.p.c.

contro
 
la soc ....,PI ......, in persona del AU legale rappresentante pro tempore, con sede in...............................;
 
 
Fatto

1) Il ricorrente è stato assunto dalla resistente in data................, con inquadramento al livello...........................del CCNL  settore...................(all n..........) ed adibito, sino alla data del............... allo svolgimento delle seguenti mansioni.................;

2) In data............................stante la diligenza e la qualificazione professionale acquisite e riconosciute dalla direzione aziendale con numerose note di merito, con comunicazione di servizio n.......veniva adibito allo svolgimento delle seguenti mansioni..........rientranti nel livello superiore del CCNL...........la cui declaratoria contrattuale così testualmente recita..............;.

3) Dette mansioni superiori sono state svolte dal ricorrente nel periodo dal.....................al......................, periodo superiore ai tre mesi previsti dall'art. 2103 cc;

4) del tutto inspiegabilmente ed immotivatamente, la resistente, con nota del.................., adibiva il ricorrente alle mansioni assegnate all'atto della sua assunzione, affidando al Sig...................assunto il...........................le mansioni cui il ricorrente era stato adibito nel periodo di cui al punto che precede;

5) Il ricorrente, a causa del demansionamento subito, è caduto in uno stato di prostrazione psicologica derivante dall'evidente danno all'immagine subito; ciò ha avuto notevoli conseguenze anche sulla sua autostima, attuando comportamenti rinunciatari;

6) La condotta datoriale, costituisce palmare violazione del disposto di cui all'art. 2103 c.c. ed ha causato al ricorrente ingenti danni di natura patrimoniale e non patrimoniale;

7) In particolare, il sig. ...., a causa dell'intervenuto demansionamento, ha sofferto di [indicare le relative patologie], con conseguente lesione dell'integrità psico-fisica dello stesso, inoltre ha subito la perdita di notevoli chance di progressione di carriera, considerando che i lavoratori adibiti alle mansioni cui il ricorrente era stato assegnato nel periodo indicato sub punto 3 hanno successivamente partecipato ad un corso di aggiornamento professionale di durata annuale volto ad acquisire le competenze.......................;

8)  il ricorrente, formalmente inquadrato nel .... [specificare il livello di inquadramento], ha diritto, ex art. 2103 cc, al corretto inquadramento economico-giuridico nel livello .... [indicare l'inquadramento rivendicato] e alla corresponsione in proprio favore da parte della società resistente di tutte quelle somme maturate a titolo di differenze retributive ed oneri accessori, così come meglio specificato nei conteggi analitici in allegato al presente atto, da intendersi quale parte integrante dello stesso, o di quell'altra somma maggiore o minore che verrà ritenuta di giustizia, il tutto oltre interessi e rivalutazione monetaria come per legge.

Ciò premesso, in punto di fatto, il Sig...........................chiede l'accoglimento delle conclusioni svolte nel presente ricorso per i seguenti motivi di
 
DIRITTO
 
Sul demansionamento subito, sul diritto al superiore inquadramento contrattuale e sul diritto al risarcimento del danno

L'art. 2103 stabilisce come noto che il datore di lavoro ha l'obbligo di adibire il lavoratore alle mansioni per le quali è stato assunto o a quelle corrispondenti alla categoria superiore che abbia successivamente acquisito ovvero alle mansioni equivalenti alle ultime effettivamente svolte, senza diminuzione della retribuzione.
 
 
Nella specie, come specificato in premessa, è stato violato il disposto di cui all'art. 2103 cc con il conseguente diritto del ricorrente di vedersi risarcito il danno patrimoniale e non patrimoniale subito per l'inadempimento contrattuale datoriale.
 
Il Sig................sino alla data del.................era stato inquadrato al livello......................del CCNL applicato in azienda e adibito alle seguenti mansioni......................; successivamente alla nota del..........................e nel periodo dal.........................al............................è stato adibito alle seguenti mansioni.................... rientranti nel livello superiore del CCNL applicato in azienda la cui declaratoria così testualmente recita................................

La successiva adibizione del ricorrente alle mansioni assegnate all'atto dell'assunzione costituisce una palmare violazione del surrichiamato art. 2103 cc con il conseguente diritto del ricorrente di vedersi risarcito il danno patrimoniale e non patrimoniale subito per l'inadempimento contrattuale datoriale.
 
Al riguardo, come esposto in premessa, il ricorrente ha perso l'occasione di partecipare al corso di riconversione professionale riservato ai dipendenti adibiti alle mansioni superiori successivamente attribuite.
 
Inoltre il demansionamento subito in azienda ha determinato, in capo al ricorrente, una sindrome depressiva evidenziata dalla certificazione medica allegata; le stesse abitudini di vita del ricorrente sono state alterate.
 
Il ricorrente ha diritto al risarcimento del danno da perdita della professionalità subito che può equitativamente in percentuale commisurarsi alla retribuzio ne astrattamente spettante così come chiarito dalla prevalente giurisprudenza di merito
 
 
Tanto esposto e considerato il Sig............................... come sopra rappresentato e difeso
 
CHIEDE
 
che l’Ill.mo Giudice designato, presso il Tribunale di..............., in funzione di Giudice del Lavoro, Voglia fissare l’udienza di comparizione delle parti e di discussione della causa per l’accoglimento delle seguenti
 
CONCLUSIONI
 
1) Accertare e dichiarare il diritto del sig. .... al passaggio dal livello.............. al livello ...................... del CCNL del settore..................., con decorrenza dal ...., con ogni conseguenza di legge;

2) Per l'effetto condannare la società resistente ad assegnare al sig. .... le mansioni di ...., corrispondenti alla qualifica di .... di .... livello economico-giuridico ai sensi del Ccnl di settore ult. vig., con decorrenza a far data dal ....,  e condannare la società convenuta, in persona del legale rappresentante pro tempore al pagamento in favore del ricorrente di tutte quelle somme dovute a titolo di differenze retributive ed oneri accessori tra il .... livello retributivo ed il .... livello retributivo, così come calcolate nei conteggi analitici in allegato al presente atto e che dello stesso costituiscono parte integrante, o di quell'altra somma maggiore o minore che verrà ritenuta di giustizia, il tutto oltre interessi e rivalutazione monetaria come per legge;

3) Accertata e dichiarata la responsabilità contrattuale e/o extracontrattuale della società resistente in ordine al demansionamento subito dal ricorrente nel periodo dal...................al................... condannare la società ...., in persona del legale rappresentante pro tempore, al risarcimento di tutti i danni patrimoniali e non patrimoniale (biologico, morale, esistenziale ed alla vita di relazione) ingiustamente patiti dal ricorrente nella misura da stabilirsi equitativamente, tenuto conto della durata del demansionamento, nel X% della retribuzione astrattamente spettante o in  quella minore o maggiore ritenuta di giustizia oltre interessi e rivalutazione monetaria come per legge; con vittoria di spese competenze ed onorari di lite

5. In via istruttoria si depositano i seguenti documenti:

Si chiede prova per testi con i Sigg.ri........................sui capitoli della premessa in fatto da intendersi come capitoli di prova emendati di ogni componente valutativa; sui medesimi capitoli si chiede che il Giudice voglia ammettere interrogatorio formale del legale rappresentante della società convenuta

Si chiede altresì che il sig. Giudice adito voglia nominare CTU medico al fine di valutare le patologie da cui è affetto il ricorrente e lo stato di salute in cui lo stesso versa a far data dal .... a tutt'oggi.

[luogo e data] ....

L'Avvocato [firma] ....


[luogo e data] ....

L'Avvocato [firma] ....




Segnala su OK Notizie!Reddit!Del.icio.us! Facebook!
 

 CERCA ANCORA IN QUESTO SITO

Ricerca personalizzata
Previdenza Professionisti | Diritto Penale | Diritto Amministrativo | Diritto di Famiglia